News

L’International Congress on Ultrasonics, tenutosi a Metz (Francia) dall’11 al 14 maggio 2015, è un convegno sul mondo degli ultrasuoni organizzato dalla Georgia Tech Lorraine (Istituto francese di Tecnologia con sede a Metz) e sviluppato in collaborazione con la Société Française d'Acoustique. L’evento, che si svolge con cadenza biennale, ha ospitato quest’anno oltre 650 partecipanti provenienti da 53 paesi del mondo, ha previsto 600 presentazioni e 95 sessioni scientifiche oltre a veder partecipare 9 relatori di spicco.

L’evento si è svolto presso l’Arsenal di Metz (capitale della Lorena): un centro culturale dedicato ad eventi di musica classica che nel 2010 è stato definito una delle sale da concerto più belle al mondo e battezzato una “perla dell’acustica”. L’Arsenal è parte di un complesso culturale a cui appartengono la cappella dei Cavalieri Templari, risalente al XIII secolo e un’antica basilica romana del IV secolo.

TÜV Austria Italia – Blu Solutions all’International Congress on Ultrasonics
TÜV Austria Italia – Blu Solutions all’International Congress on Ultrasonics

Nella cornice evocativa di questo scenario storico e in sale allestite all’interno del prestigioso complesso, molteplici e ricchi sono stati i temi affrontati dal Comitato scientifico relativi al mondo degli ultrasuoni. Tra i principali ambiti di applicazione ne ricordiamo alcuni: biomedico, fisico, chimico, tecnologico, molecolare e navale.

L’Ing. Crescenzo Di Fratta, in qualità di Amministratore di TÜV Austria Italia – Blu Solutions e membro del Comitato Scientifico è intervenuto nella sessione relativa al mondo delle Emissioni Acustiche in programma presso la Grande Salle, nella mattina del 14 maggio. La sessione è stata introdotta da una presentazione relativa ad “Acoustic Emission of Composite Structures: Story, success and challenges”. A seguire, l’Ing. Di Fratta ha aperto la sua presentazione, presieduta in parallelo con S. Yaacubi, imperniata su “AT on Buries LPG tanks over 13m³: an Innovative and Practical Solution”. E’ stata quindi presentata, come soluzione dal carattere fortemente innovativo, la tecnica del collaudo con Emissione Acustica applicato ai serbatoi GPL con capacità superiore di 13m³. Hanno chiuso la sessione altre tre presentazioni “Acoustic Emission Technique: Italian experience on the requalification of underground LPG vessels”, “EA monitoring with WSN to verify the stability and the leakage of pressure vessel” e “Some factors affecting time reversal signal reconstruction.”

La sessione interamente dedicata al mondo dell’Emissione Acustica ha dunque messo in evidenza l’importanza innovativa e tecnologica di questa tecnica applicata in ambito delle verifiche d’integrità su recipienti a pressione quali i serbatoi interrati di GPL.

L’intero convegno ha messo in luce le fondamentali applicazioni degli ultrasuoni in ambito ingegneristico, scientifico e tecnologico. L’evento è stato un’ottima occasione di confronto ed ha dato un input positivo per la circolazione e diffusione del know-how scientifico e tecnico fra tutti i partecipanti e membri del Comitato. Dove la tecnologia sposa la scienza, là è il futuro dell’Ingegneria.